Cos'è l'estratto di mappa?

  1. Home
  2. Guide
  3. Cos'è l'estratto di mappa?

Cos'è l'estratto di mappa?

Avete necessità di procurarvi un estratto di mappa ma non sapete come fare?

In realtà non è una procedura complicata poiché è sufficiente presentare richiesta presso il Catasto dei Terreni nelle cui banche dati sono conservate tutte le informazioni relative alle particelle censite in un determinato territorio. 

Ma procediamo per gradi e cerchiamo di capire che cosa si intende con il termine estratto di mappa catastale e successivamente come fare per ottenerlo

Quando si parla di mappa catastale ci si riferisce ad una rappresentazione grafica di un terreno - riprodotta in scala 1:2000 (in casi particolari può essere anche in scala 1:4000 o 1:1000) - attraverso l’individuazione e la descrizione delle particelle e delle linee che delimitano strade, acque, etc. 

Sulla mappa catastale sono raffigurate anche le sagome dei fabbricati - qualora presenti - nonché i punti trigonometrici e fiduciali.

Quando si parla di estratto di mappa, invece, ci si riferisce ad una particolare visura catastale riportante le informazioni e i dati relativi all’estensione e alle caratteristiche di un determinato terreno.

 

Cos'è l'estratto di mappa?

Come accennato in precedenza, quindi, per rispondere alla domanda: l’estratto di mappa cos’è? possiamo dire che tecnicamente si tratta di una visura riportante i dati relativi alla mappa catastale di un terreno e che ha la funzione di rappresentare graficamente l’estensione in scala delle particelle che compongono tale terreno. Al suo interno sono presenti numerose informazioni, ciascuna raffigurata graficamente da un elemento. Vediamo quali sono i principali elementi grafici che compongono un estratto di mappa e il loro significato.

 

  • Numero della particella. E’ un numero scritto in grassetto solitamente al centro del foglio, all’interno di un poligono e indica la particella a cui si riferisce l’estratto di mappa. Il poligono che lo circonda invece è la rappresentazione grafica della particella. 

  • Retinature a mattoni. Si trovano all’interno dei poligoni e indicano i fabbricati.

  • Linee continue. Indicano le strade pubbliche e i corsi d’acqua (fiumi, torrenti, etc)

  • Cerchio. Solitamente è seguito da un numero in grassetto indica i punti fiduciali.

  • Triangolo. Solitamente al suo interno è riportato un numero identificativo e serve ad indicare un punto trigonometrico.

  • Frecce. Servono a indicare la direzione dei corsi d’acqua.

  • Segnale Y. Solitamente è poggiato su una linea che indica un confine rappresentato da un dislivello tipo: scarpata o burrone.

 

L’estratto di mappa catastale viene rilasciato in formato A3 o A4 anche in formato pdf, qualora si facesse richiesta di estratto di mappa online. L’estratto di mappa ha validità per 180 giorni consecutivi. 

 

Come ottenere un estratto di mappa catastale?

Per ottenere un estratto di mappa catastale occorre fare richiesta presso gli Uffici del Catasto dei Terreni dell’Agenzia delle Entrate sia recandosi fisicamente agli sportelli sia per via telematica attraverso il sito web ufficiale dell’Agenzia.

Chiunque può richiedere la consultazione di un estratto di mappa previo pagamento dei tributi speciali previsti dalla legge, mentre possono richiedere l’estratto di mappa catastale gratis i proprietari del terreno.

 

Vediamo allora nello specifico come richiedere un estratto di mappa catastale. 

Se si è proprietari del terreno è necessario recarsi presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate competenti per territorio e inoltrare la richiesta, o in alternativa effettuare la procedura online direttamente sul sito dell’Agenzia nell’area Consultazione Personale. In questo caso è necessario prima registrarsi al servizio Entratel/Fisconline.

Se, invece, non si è titolari del terreno per il quale si effettua la ricerca, oltre alle procedure precedentemente indicate, è possibile effettuare la richiesta in modalità telematica tramite i servizi di visura catastale telematica o tramite il sistema Sister una piattaforma disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Sul sito dell’Agenzia si possono trovare tutte le informazioni su come richiedere un estratto di mappa con Sister.

Se si sceglie di inoltrare la richiesta agli sportelli, allora, verrà rilasciata in formato cartaceo, mentre in caso di richiesta telematica verrà rilasciata in formato pdf. 

Un modo più semplice e veloce per richiedere ed ottenere l’estratto di mappa è quello di rivolgersi ad un’agenzia online specializzata nel disbrigo di pratiche catastali. In questo modo potrete ottenere il documento di cui necessitate senza dovervi recare personalmente agli sportelli o perdere tempo sul sito per effettuare la procedura. Naturalmente il servizio offerto avrà un costo che andrà a sommarsi a quello delle imposte previste per il rilascio della visura. 

 

Costo estratto di mappa

Il rilascio dell’estratto di mappa ha un costo determinato dalla somma dei tributi speciali catastali e dall’imposta di bollo, ad esclusione dei casi visti sopra in cui è possibile richiedere l’estratto di mappa gratis. Nel primo caso i tributi ammontano a 16 euro per ciascun certificato, copia o estratto richiesto, con un’aggiunta di 4 euro ogni quattro elementi richiesti dopo i primi quattro. Le imposte di bollo vengono determinate in base alla normativa vigente. Per quanto riguarda il costo dell’estratto di mappa per aggiornamento anche in questo caso è determinato dalla somma dei tributi speciali catastali e delle imposte di bollo. Nel caso, infine, ci si rivolga ad un’agenzia per il disbrigo delle pratiche allora bisognerà aggiungere anche il costo del servizio richiesto.

 

Condividi sui social: