Come richiedere copia di un atto notarile? - CatastoSemplice.it
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Come richiedere la copia di un atto notarile?

  1. Home
  2. Guide
  3. Come richiedere la copia di un atto notarile?

Come richiedere la copia di un atto notarile?

Gli atti notarili sono atti pubblici, non coperti da privacy, di conseguenza, basta fare richiesta per ottenerne copia.

I motivi per cui potremmo avere bisogno di richiedere la copia di un atto notarile possono essere diversi: smarrimento, necessità di avere un documento stipulato da altri, etc.  Ma, come richiedere copia di un atto notarile?

Soggetti preposti al rilascio di copia di un atto notarile 

Per richiedere la copia di un atto notarile ci sono essenzialmente tre opzioni:  

  1. Farne richiesta presso il notaio.
  2. Rivolgersi all'Archivio Notarile. 
  3. Chiedere copia dell'atto notarile all'Agenzia delle Entrate.

I soggetti preposti al rilascio di copie di atti notarili sono quindi gli stessi notai che hanno stipulato l'atto in questione. 

Il caso di cessazione dell'attività o di trasferimento in altro distretto notarile del notaio che ha stipulato l'atto è necessario rivolgersi all'Archivio Notarile. L'archivio notarile di competenza naturalmente è quello del distretto notarile in cui operava il notaio al momento della registrazione dell'atto. Non dovrete fare altro che rivolgervi all''archivio notarile in cui è depositato il vostro atto e farne apposita richiesta negli orari di servizio cassa. Al di fuori degli orari di servizio cassa non è possibile né inoltrare richiesta di copie, né effettuare la ricerca di atti o chiederne lettura. 

Se non si conosce il distretto notarile del notaio o quello in cui si trova depositato l'atto che ci interessa, si può consultare Archinota, un sistema gratuito gestito dal Ministero della Giustizia. 

Infine, è possibile richiedere copia atto notarile all'Agenzia delle Entrate.

In tutti i casi è possibile recarsi di persona negli uffici preposti o farne richiesta per via telematica. 

Come richiedere una copia di un atto notarile

Come prima cosa occorre disporre di alcuni dati che consentano di individuare il documento di cui si necessita all'interno delle banche dati dell'ente a cui ci siamo rivolti.

I dati di cui abbiamo bisogno sono il nominativo del notaio e gli estremi dell'atto tra cui: data, numero di repertorio o di raccolta. Se non si conoscono gli estremi è necessario effettuare una ricerca preventiva presso l'archivio notarile con i dati di cui si dispone.

Estremi alla mano, è finalmente possibile inoltrare la nostra richiesta. Le modalità di richiesta cambiano a seconda del soggetto a cui ci si rivolge, ma in generale in tutti e tre i casi è necessario compilare un modulo di richiesta in cui vi si chiederà di specificare alcuni aspetti come:

  • il tipo di supporto della copia: cartaceo o informatico;
  • se si necessita di una copia di atto notarile in carta libera o bollata;
  • le modalità di consegna della copia.

Per quanto riguarda le modalità di consegna del documento richiesto, si può scegliere tra diverse opzioni:

  • ritiro a mano all'ufficio presso cui si è fatta richiesta;
  • invio tramite posta ordinaria con raccomandata;
  • invio a mezzo fax;
  • invio tramite posta elettronica, ma solo per le copie su supporto telematico.

La richiesta deve essere accompagnata dalla ricevuta attestante il pagamento dei diritti e delle spese.

Copia dell'atto notarile in carta libera o bollata?

Quando si fa richiesta della copia di un atto notarile è necessario specificare se si necessita di una copia in carta libera o su carta bollata in base all'uso che si deve fare del documento, poiché per alcuni casi è necessario un atto in carta bollata, mentre per altri basta una copia in carta semplice.  

Quanto costa richiedere una copia di un atto notarile?

I servizi di ricerca, produzione e rilascio copie di atti notarili sono soggetti al pagamento di diritti di cancelleria e delle spese.

Gli importi dovuti possono essere fissi o proporzionali, ovvero, possono variare a seconda del tipo di atto richiesto. Vediamo insieme quanto costa una copia di un atto notarile e quali sono le spese fisse da sostenere se ci si rivolge ad un archivio notarile.

Tra i costi fissi, diciamo subito che per ogni richiesta inoltrata all'archivio notarile bisogna versare un contributo di 1 euro, mentre è previsto un diritto complessivo di 6 euro per ogni ricerca.

Se, invece, si necessita della sola lettura e ispezione di un atto, ma non se ne necessita la copia, il diritto complessivo ammonta a 10 euro. 

Per il rilascio di copie autentiche sia su supporto cartaceo che informatico, il costo è di 18 euro per la copia autentica e di 27 euro per la copia esecutiva. A questi importi vanno poi aggiunti i costi fissi: 6 euro di cui sopra per la ricerca e 1,50 euro per i diritti di scritturazione, più eventuale bollo (16 euro/100 righe per cartaceo, o, 16 euro forfettario per supporto telematico).

Le somme dovute devono essere versate tramite bonifico o bollettino, sul conto corrente dell'Archivio. Se, invece, ci si rivolge ad uno studio notarile il costi dipenderanno da studio a studio ma i tempi potrebbero allungarsi.

Dunque, una valida alternativa, veloce e sicura, è fare richiesta di atto notarile online su un portale specializzato come CatastoSemplice.it. Scopri come funziona e quali sono i vantaggi offerti dal nostro servizio!

Condividi sui social: